L’apnea nel sonno può influire nella vita sessuale delle donne

disfunzioni sessuali

E’ risaputo che la vita sessuale di ogni individuo è influenzata, e anche parecchio, dalle abitudini di vita e dal tipo di quotidianità che la stessa persona vive. Questo è vero tanto per le donne quanto per gli uomini, ma sembra che ci sia un fattore particolare che contribuisca negativamente sulla vita sessuale delle donne.

Un recentissimo articolo del Sole 24 ore on line, parla del problema dell’Apnea nel sonno e di come questo disturbo produca effetti sulla sessualità. Il disturbo di apnea nel sonno, secondo alcune ricerche in merito colpisce oggi due donne su tre, tale problema sembra essere generato da alcuni fattori legati al quotidiano che generano disturbo e interruzione del sonno (notturno ma anche diurno) e disturbi respiratori che influenzano negativamente la sessualità e contribuiscono alle disfunzioni sessuali.

Lo studio a cui si riferisce l’autorevole quotidiano sopra citato, è quello prodotto e pubblicato dal Centro di Medicina del sonno della Fondazione Maugeri di Pavia, tale studio, non a caso denominato “sleep” ha coinvolto 46 donne obese di età compresa tra 40 e 50 anni, in fase pre-menopausa e quindi definite “sessualmente attive”.

Lo studio si è basato sulla misurazione scientifica della durata e della qualità del sonno di queste donne grazie alla polisonnografia per il controllo di quelle che vengono definite OSAS (apnee del sonno ostruttive), mentre la vita sessuale è stata monitorata con due diverse scale di misurazione atte a stabilire i livelli di stress e valutare gli aspetti psicologici e le funzionalità di tutte le componenti fisiologiche sessuali delle donne sottoposte al test.

In breve, il risultato dell’analisi ha documentato e dimostrato che c’è una stretta correlazione tra le disfunzioni sessuali nelle donne e i disturbi OSAS del sonno. Ecco cosa riferisce il Dott. Fanfulla:

Del nostro studio emerge che  la disfunzione è provocata dalle alterazioni sia della componente nervosa sia della componente vascolare; si parla quindi di disfunzione sessuale femminile solo se si verifica un’anomalia in entrambe le scale”. Su 46 pazienti, è stato rilevato che 14 erano affette da OSAS e 10, quindi più di due su tre, manifestavano disturbi alla funzionalità sessuale.

Dunque lo stress e le abitudini di vita che sollecitano reazioni psicologiche anche involontarie fanno male al sonno e alla vita sessuale, con particolare riferimento anche all’obesità e all’età.

Per maggiori informazioni leggi l’articolo originale

 

Vota il post !

Tags: , ,

Segui Projectvar su:

Iscriviti alla nostra newsletter e-mail per ricevere gli aggiornamenti.

Trackbacks/Pingbacks

  1. L'apnea del sonno e l'obesità influenzan... - 23 aprile 2013

    [...] La vita sessuale delle donne è influenzata dal disturbo del sonno, apnea nel sonno (OSAS), dall'obesità e dallo stress. Uno studio lo dimostra.  [...]

Lascia un commento